Simit: le ciambelle turche al sesamo

Fare colazione con i simit caldi appena sfornati, con la feta turca e il tè turco è una tradizione turca. I simit si vendono anche in pasticceria ma quelli comprati dal tuo venditore ambulante hanno un altro gusto. Una parte dei miei ricordi più dolci dell’infanzia a casa dei miei nonni nella cittadina vicino a Smirne sono quelli di pomeriggi invernali, passati accanto alla stufa a legno…, in quei momenti non vedevo l’ora di sentire la voce del venditore ambulante che gridava “sicak simit!”  i simit caldi e freschi per fare la merendina…questi venivano mangiati con il tè che era già calda nel semavar. Aluni venditori ambulanti di simit nei vecchi tempi, li trasportavano sulla proprio testa con l’aiuto di un cuscinetto a forma di ciambella che stava tra il vasoio di legno di simit e la testa.

A Smirne il simit si chiama “gevrek”, una parola che significa croccante, infatti il simit è croccante fuori e morbido dentro, quello più buono è quello fatto alla vecchia maniera; quando l’impasto è pronto nella sua forma rotonda si mette nell’acqua bollente e dopo viene cotta anche nel forno per renderlo croccante fuori, il dettaglio dell’acqua bollente cambia tutto, così la ciambella ha un’altra consistenza, provare per capire.. I simit fatti così non si trovano in pasticceria e nemmeno da tutti i venditori ambulanti, ovviamente sono buoni entrambi, è sempre uno snack molto veloce, semplice ed è molto economico.

Negli ultimi anni il simit è divento un vero fast food, sono stati aperti dei caffè specializzati in simit, ne fanno di tutti i tipi; integrali coperti di semi di zucca, come panini con dentro la feta turca e pomodori e tanti altri tipi, li vendono con il tè turco, succhi, spremute, caffè. Il più famoso di questi è il “simit sarayi” che ha filiali in tutta la Turchia e anche i alcuni paesi all’estero, il concetto è quello di una catena di fast food, ma si mangia sana.

(5Votes, average: 4,00 out of 5)
Loading ... Loading ...

 

 

2 Comments

  1. Daniela scrive:

    BUONIIIIII !!!! Simit e VERE arance strizzate, comprate sulle bancarelle. Una pacchia. :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>