• Guide Turistiche
  • 3 Comments
  • Tag:
  • Print This Post

Il Golf in Turchia

Antalya e Belek: il nuovo paradiso del golf nel Mediterraneo.

La Turchia è la nuova meta degli appassionati del golf ed offre percorsi di alta qualità tutti classificati tra i più belli del Mediterraneo.
E’ da alcuni anni che nelle regioni di Antalya e Belek si sta sviluppando la costruzione di numerosi campi da golf proponendosi come punto di riferimento molto ambito per i golfisti.

Negli ultimi anni i campi da golf sono passati da 1 a 14 e sono tutti ad una distanza di circa 20 minuti di macchina l’uno dall’altro consentendo un’esperienza unica. Considerate anche le eccellenti qualità climatiche dove anche in inverno si raggiungono temperature di 14-15 gradi.

Non si parla di campi da golf progettati da architetti sconosciuti, ma famosi giocatori di golf hanno progettato i campi in questa zona, da Nick Faldo a Colin Montgomerie, Peter Thomson, Perry Dye, che hanno contribuito a far assegnare alla Turchia il premio della Iago (International Association of Golf Tour Operators) come miglior destinazione golfistica nel 2008.

Da un punto di vista di viaggi di golf, questa località è una meta perfetta in autunno e in primavera, mentre per le vacanze estive anche se ventilato le temperature salgono fino a 40 gradi.

Ecco la lista dei Golf Club in Antalya e Belek:

Carya Golf Club
Disegnato da Peter Thomson con Ross Perrett e Tim Lobb, che ha creato in questo campo un percorso in stile “brughiera inglese”. Per realizzare questo golf sono state portate in Turchia un milione di piantine di erica, con un risultato eccellente.

Lykia Links Golf
uno dei pochi golf club costruito sulla costa, dune in stile scozzese e rough e pot bunker tipici di St. Andrews. Questo percorso progettato da Perry Dye è di ottima qualità, non potete perdervelo anche se è situato leggermete in fuori rispetto agli altri campi da golf.

Montgomerie Golf Course
Progettarlo è stato lo scozzese Colin affiancato dalla European Golf Design, morbidezza e tranquillità la sensazione che offre questo campo quando lo si gioca, le piccole dune della buca 18 si possono osservare dalla vetrata della club house.

National Golf Club
Con questo campo nasce la “storia del golf in Turchia”. Precisamente nel 1994 avviene la costruzione del primo campo da golf presente su questo territorio.
Un circolo con campo a 18 buche immerso in una verde pineta

Cornelia Golf Club
Progettato da Nick Faldo questo campo prende il nome dalla storia millenaria di questa terra inglobata nell’impero romano (è infatti possibile vedere l’arco di Adriano ad Antalaya o le rovine di Side e Perge). A prima vista sembra un campo con fairway più ampi e possibilità di errore, giocando il campo invece ci si accorge che ogni colpo va giocato con attenzione.

Sueno Golf Club
Resort cinque stelle che offre al suo interno anche due campi da golf, affollato da tedeschi, la struttura dall’architettura bizzarra permette di giocare a golf e godersi una vacanza in completo relax senza muoversi dall’hotel.

Antalaya Golf Club
Presenta i percorsi Sultan e il Pasha, campi più riposanti che presentano ugualmente ostacoli d’acqua (19 laghetti in tutto), per il primo è richiesto un handicap massimo di 24 per gli uomini e 28 per le donne, mentre il secondo è accessibile da tutti.

Gloria Verde Golf Resort & Spa
45 buche disegnate dal francesce Michel Gayon nel 1997. Percorsi pianeggianti con il grande vantaggio di appartenere ad un resort completo suddiviso in Gloria Golf e Gloria Verde e completato da centro per la talassoterapia e spiaggia privata.

Se però volete unire un po di storia alla vostra vacanza golfistica oltre all’Arco di Adriano e alle rovine di Side e Perge dovete assolutamente vedere anche il teatro di Aspendos situato a metà strada tra Antalya e Side, costruito nel II secolo d.C. è uno dei teatri romani meglio conservati ed è uno dei monumenti più interessanti di tutta la penisola anatolica.

Se ci siete già stati lasciate il vostro commento, se volete maggiori informazioni contattateci.

(1Votes, average: 5,00 out of 5)
Loading ... Loading ...

3 Comments

  1. Antonio P. scrive:

    Sono un appassionato di golf, sono rimasto una settimana l’anno scorso ospite del Carya Golf Club e devo dire che Belek è un vero paradiso per i turisti e per gli amanti del golf. Si trova sulle sponde turche del Mediterraneo, in mezzo alle proprie foreste di pini… è un posto incantevole!
    Il litorale è stato scoperto nel 1984 e da allora la regione è stata proclamata come “Belek Tourism Center”

    • Marta scrive:

      Confermo. Belek è diventato un vero e proprio paradiso sulla terra, grazie anche alla cooperazione tra le associazioni del Belek Tourism Investors e il Ministero del Turismo turco.

  2. ozgenkolasin scrive:

    Grazie Antonio per il tuo commento, si, la zona di Belek è veramente perfetta per giocare a golf quasi tutto l’anno sia per il clima che per la posizione geografica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>