Il Caffè Turco

Il caffè turco è l’essenza della cultura turca, la colonna principale della famosa ospitalità turca. In Turchia si dice “bir kahvenin bin yil hatiri vardir” cioè un caffè turco offerto si ricorda per mille anni, la prima cosa che ti chiedeno quando andate a casa o al negozio di qualcuno è come volete il vostro caffè, quindi lo si può prendere senza zucchero (sade) oppure poco (az sekerli), medio (orta), tanto zuccherato (sekerli).

Una tradizione simpatica… Quando il padre e il futuro sposo vanno a chiedere la mano a casa della ragazza amata, prima di cominciare a parlare con il padre di lei si beve il caffè turco preparato dalla futura sposa la quale dovrebbe per tradizione prepararlo con il sale per il futuro sposo il quale non dovrebbe reagire :) .., penso sia un test per vedere quanto siano saldi i nervi del futuro marito!

Ora da brava turca vi racconto in dettagli come si prepara un buon caffè turco: mettete due cucchiaini di caffè turco (molto meglio se appena macinato) per ogni tazza in un particolare bricco dalla forma Cezvearrotondata (“cezve”, solitamente di ottone) pieno di acqua misurata in base al numero di tazze,  dettaglio importante: tazze piene! e dello zucchero oppure no; si chiede prima agli ospiti come gradiscono il loro caffè, se i gusti sono diversi o si aggiunge lo zucchero alla fine prima di versarlo nella tazza di quella persona oppure si usano due cezve diversi. Poi portate la miscela ad ebollizione che avviene quando il liquido sale sulla superficie del cezve, attenzione, fa presto a uscire dal cezve e a rovesciarsi ! è molto importante prepararlo a fuoco molto basso (diventa molto più buono e profumato) fino al formarsi di uno strato di schiuma sulla superficie, dopodiché togliete dal fuoco e versate mezza tazza di caffè su ogni tazza facendo attenzione ad avere la schiuma su tutte, quindi rimettete il cezve sul fuoco e quando il caffè ricomincia a risalire riempite le tazzine. La schiuma su ogni tazza piena è un segno di chi è o non è capace di fare un buon caffè turco, ci vuole amore e pazienza e molta attenzione! Il caffè turco non è filtrato, si sedimenta sul fondo della tazza, quindi non bevete il fondo ma lo usate dopo per leggere la tazza.

lettura caffè turcoQuando avete finito di berlo mettete il piattino sulla tazzina e girate in modo che alla fine la tazza è rovesiata sul piattino, aspettate che si raffreddi e poi alzate e interpretate le forme, meglio se ve la fate leggere da una persona sensitiva. Buon caffè!

Ora questa bevanda ha anche il suo primo museo, dove i visitatori possono apprendere come prepararla nella maniera più corretta possibile ottenendo anche un attestato. L’istituzione è stata creata presso il Museo delle arti turche e islamiche di Istanbul.

(14Votes, average: 3,71 out of 5)
Loading ... Loading ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>